“Stasera sei entrato da Passami U Coppu e hai rubato il cellulare a una cassiera”. Comincia così il post pubblicato su Facebook dallo chef Natale Giunta, che ha deciso di raccontare la vicenda con le foto che ritraggono tutte le fasi del furto. Il telefono appartiene – spiega Giunta – a “una ragazza già colpita mesi fa dalla morte del fidanzato. In quel cellulare c’era tutta la loro vita. Ti dico solo portalo, mi fai pena, ti dovresti solo vergognare”.

Nel post, lo chef siciliano aggiunge: “La ragazza in questo momento si trova per una crisi di panico in ospedale”. Nelle immagini che ha scelto di pubblicare, si vede chiaramente il volto della persona che ha sottratto il telefono, proprio nel momento in cui lo porta via. “Qualcuno – precisa Natale Giunta – mi dirà che lede la privacy condividere il video, io mi sono rotto le scatole dello schifo che circonda la nostra terra. In una sola frase, vergona”.

Quanto condiviso da Giunta è stato a sua volta ripubblicato da tantissimi utenti, che hanno commentato con parole di supporto per la sua scelta. Cetti, ad esempio, commenta così: “Spero che possa riportare il cellulare e che si penta dell’azione commessa e che sia un’ultima volta dopo questa lezione morale. Purtroppo c’è più male che bene anche fra di noi. Spero vivamente che la ragazza stia meglio, ha molto bisogno delle persone che le vogliono bene e penso che lei caro chef ne faccia parte”.

“Amo la mia Terra – aggiunge Elisa – ma mi vergogno di gente come questo essere immondo che la abita. Spero che almeno abbia un briciolo di cuore e possa far pervenire il cellulare alla Ragazza la quale mando un caloroso abbraccio”.