Un uomo di 58 anni, di origini palermitane, è stato travolto e ucciso da un treno, all’altezza del chilometro 41,950 sulla tratta Avezzano-Roma, nei pressi di Tivoli. Ancora da ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto e al momento non si esclude nessuna ipotesi.

Potrebbe essersi trattato di un gesto volontario, anche se le ragioni non sono note, così come non è nota l’identità della vittima. Il macchinista del treno non ha materialmente avuto il tempo di fermare la vettura, che procedeva nella sua corsa.

Da tempo la vittima risiedeva a Roma, ma era originario della Sicilia. Quando il personale del 118 è intervenuto sul posto, non c’era più nulla da fare. I sanitari hanno soltanto potuto constatarne il decesso. I carabinieri della stazione di Tivoli e la Polizia Ferroviaria sono arrivati sul luogo della tragedia, attendendo il magistrato di turno che aprirà un fascicolo e stabilirà come procedere per quanto riguarda l’autopsia.

Si sono verificati ritardi e disagi per la viabilità ferroviaria.

Articoli correlati