I celebri premi in gettoni d'oro della Rai finiscono nel mirino della trasmissione Report, che fa nascere un nuovo caso. Per ogni chilo d'oro ci sarebbero cinque grammi di materiale non prezioso, come rivelato dall'inchiesta sui premi utilizzati fin dal 1955 in moltissimi quiz della tv di Stato. Tutto è partito dalla denuncia della vincitrice della trasmissione "Red or Black" di Raiuno del 2013: Report ha scoperto che i gettoni hanno un titolo più basso (995 rispetto al 999,9 certificato e stampato dalla Zecca di Stato). Si tratterebbe, quindi di una frode in commercio: la vittima, oltre alla concorrente, sarebbe anche la Rai, poiché compra e paga i gettoni come se fossero di oro puro.

"Una manina per ora ignota – si legge sul sito della trasmissione – avrebbe sottratto cinque grammi di oro ogni chilo di metallo prezioso a spese della Rai, che ogni anno sborsa dai sei ai dieci milioni di euro in gettoni d’oro, acquistandoli dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato". L'inchiesta mira a comprendere se si sia trattato di un fatto isolato o di un vero e proprio sistema. La magistratura, adesso, è in cerca di risposte e, si legge sempre sul sito di Report, "su mandato della Procura di Roma la Guardia di Finanza ha sequestrato giovedì scorso il gettone d'oro della vincitrice presso la redazione di Report, dove si trovava per esigenze di produzione".