Nuovo botta e risposta tra Giancarlo Magalli e Marcello Cirillo. Il cantante, che non farà più parte del cast della trasmissione "I fatti Vostri", aveva scritto un post al vetriolo su Facebook lamentandosi di alcune dichiarazioni di Magalli, il quale aveva replicato dicendo: «Non sono decisioni che ho preso io. Servo come parafulmine e qualcuno poi sfoga il nervosismo».

Cirillo, intervistato da AdnKronos, ha fatto alcune ulteriori precisazioni:

«Giancarlo Magalli le sta sparando grosse da tanto tempo, non vorrei fosse entrato nell'idea di impunità televisiva. Io ho solo scritto una lettera con il cuore in cui ho consigliato al mio amico storico 'prima di sparare pensa' e di cominciare a prendersi delle responsabilità di quello che si dice, di non celarsi sotto l'ironia. Adesso tutti dicono 'Giancarlo è ironico'».

«Io penso che lui – ha aggiunto il cantante – ad un certo punto della sua carriera abbia fatto una virata, forse perché evidentemente la vita lo ha portato ad essere un po' più cattivo con gli altri. Non lo so, e mi dispiace se fosse per questo motivo. Però improvvisamente lui ha cominciato a non apprezzare il mondo che gli stava vicino, è come se gli facesse ombra». 

«Si sapeva da mesi – ha ancora aggiunto – che io e Adriana Volpe non ci saremmo stati. Il motivo lo so, ma non lo dirò nemmeno sotto tortura».