Giro di Sicilia 2022, è tutto pronto. Annunciati i partecipanti, il siciliano Vincenzo Nibali va a caccia del bis. La corsa a tappe in terra siciliana comincia oggi, 12 aprile, da Milazzo. I corridori saranno impegnati su percorsi misti, con un gran finale sull’Etna. ‘A Muntagna sarà scalata dal versante di Piano Provenzana.

Comincia il Giro di Sicilia 2022

Comincia oggi a Milazzo la grande corsa su due ruote del Giro di Sicilia 2022. Sono 4 le tappe in programma, fino a venerdì 15 aprile, con percorsi ricchi di opportunità. Tra i principali pretendenti alla conquista della maglia giallorossa, ci sono: Vincenzo Nibali, Damiano Caruso, Domenico Pozzovivo, Louis Meintjes, Diego Rosa, Jefferson Cepeda, Kenny Elissonde e Andrii Ponomar.

Presenti anche diversi cacciatori di tappe, come: Vincenzo Albanese, Matteo Moschetti, Matteo Malucelli, Alessandro Fedeli, Simone Velasco, Benjamin King, Simone Petilli e Filippo Fiorelli.

Il Trofeo del Giro di Sicilia

Nel Trofeo che verrà consegnato al vincitore, c’è la rappresentazione per eccellenza della Sicilia: la Trinacria, in una forma stilizzata e colorata di giallo, rosso e verde pistacchio. Tutti richiami al nostro bellissimo territorio e alle sue strepitose tradizioni.

Vincenzo Nibali, siciliano, campione in carica, ha detto: «Tornare al Giro di Sicilia mi fa sempre piacere, è la mia corsa di casa. Penso sia uno step importante per prepararmi al meglio in vista del Giro d’Italia e di conseguenza i miei obiettivi sono testare la condizione e ritrovare il ritmo gara dopo una piccola pausa e un training camp in altura».

Quindi ha aggiunto: «Ho solo grandi ricordi della mia vittoria l’anno scorso qua in Sicilia, è stato qualcosa di assolutamente speciale. Siamo di nuovo qui e ho al mio fianco un roster molto forte e sono sicuro che la mia Astana Qazaqstan Team potrà fare bene in questi quattro giorni».

Le tappe del Giro di Sicilia 2022

Le tappe del percorso

Prima tappa Milazzo – Bagheria: gara ondulata, costellata di curve e saliscendi. Unica asperità la breve salita pedalabile a Tindari dopo soli trenta chilometri e lo strappetto di Termini Imerese. Finale molto veloce per la volata a gruppo compatto.

Seconda tappa molto più impegnativa: 152 chilometri da Palma di Montechiaro a Caltanissetta con strade ampie caratterizzeranno il percorso, con tre attraversamenti cittadini presso Mazzarino, Barrafranca ed Enna, ove è posto il GPM di giornata. Finale tranquillo in centro a Caltanissetta.

Terza tappa con continui saliscendi: 171 chilometri da Realmonte a Piazza Armerina. Tappa allo stesso livello di difficoltà della seconda, traguardo volante presso Caltagirone, prima di una salita progressiva verso Piazza Armerina con il traguardo finale.

Quarta tappa, la tappa più impegnativa: 140 chilometri che porteranno i corridori da Ragalina alla stazione sciistica di Piano Provenzale, situata nel versante nord dell’Etna. Finale al cardiopalma per l’ultima tappa del Giro di Sicilia 2022. Foto Instagram @vincenzonibali.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati