Un uomo di 72 anni ha sparato all'ex moglie con un fucile da caccia al culmine di una lite, ferendola alla gamba sinistra. La vicenda è avvenuta nel comune di Godrano, in contrada Catena. I militari sono stati allertati da una chiamata che segnalava una esplosione di un colpo di arma da fuoco e sono giunti subito sul posto: hanno ascoltato i testimoni e hanno ricostruito la dinamica dei fatti. 

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri l'uomo, un pensionato, avrebbe sparato alla donna, una 62enne, con un fucile da caccia sovrapposto calibro 20, regolarmente detenuto. La donna era seduta in cucina, in attesa dell'arrivo del 118, assistita da alcuni vicini.

L'uomo si trovava invece in una stanza vicina e ha confessato di aver volutamente sparato alla donna, in preda a un raptus. La vittima è stata trasportata al pronto soccorso del Policlinico di Palermo, dove si trova ricoverata: ha riportato un'ampia ferita superficiale mediale al polpaccio sinistro, guaribile con una prognosi di 30 giorni. Sono in corso indagini per fare chiarezza sulla vicenda.

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio.