Come fare le Graffe Siciliane con la ricotta.

  • Un dolce delizioso: una pasta fritta e coperta di zucchero, farcita di crema di ricotta.
  • Si tratta di una di quelle ricette siciliane che si devono provare almeno una volta nella vita.
  • Prepararle in casa non è difficile: ecco ingredienti e procedimento.

Chiunque le abbia assaggiate almeno una volta, sa quanto siano buone. Una soffice pasta fritta, la crema vellutata, i granelli di zucchero croccanti: è la magia delle Graffe con la Ricotta. Questo dolce siciliano è tipico del Trapanese, ma si trova facilmente in tantissime pasticcerie della Sicilia. D’altronde è troppo buono per non farlo provare a tutti! La pasta è molto simile a quella dei bomboloni (così come l’aspetto), ma tra gli ingredienti non ci sono le uova. Siamo certi del fatto che, dopo aver assaggiato le Graffe Trapanesi, tornerete a provarle spesso. Mettiamoci subito ai fornelli.

Graffe Trapanesi Ricetta

Ingredienti per le graffe

  • 250 g di farina manitoba;
  • 30 g di zucchero semolato;
  • sale;
  • 30 g di strutto;
  • 12,5 g di lievito (mezzo panetto piccolo);
  • 125 cc di acqua;
  • olio di semi per friggere;
  • zucchero a velo.

Per la crema di ricotta

  • 250 g di ricotta di pecora;
  • 50 g di zucchero semolato;
  • un pizzico di vanillina;
  • 40 g di gocce di cioccolato.

Procedimento

  1. La prima operazione che vi consigliamo di fare, è mettere a scolare la ricotta, in modo che sia ben asciutta. Potete fare questa operazione qualche ora prima di cucinare (anche meglio se la fate la sera prima).
  2. Per preparare le graffe con la ricotta dovete setacciare la farina e aggiungere lo zucchero, il sale e lo strutto ammorbidito.
  3. Cominciate a impastare con cura.
  4. Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida.
  5. Versate lentamente l’acqua con il lievito sull’impasto, continuando a lavorare bene.
  6. Quando avrete ottenuto una pagnotta omogenea, mettetela a riposare coperta per un’ora.
  7. Ottenuta la prima lievitazione, lavorate l’impasto per ottenere un filone.
  8. Create tante palline di impasto da circa 60-70 grammi ciascuna.
  9. Fate lievitare le palline, coprendole, per due ore, avendo cura di spolverizzare della farina sulla superficie.
  10. Trascorse due ore, preparate l’occorrente per la frittura delle graffe: serve un recipiente abbastanza capiente.
  11. Scaldate a fuoco vivo e, quando la temperatura è giusta, abbassate un po’ la fiamma.
  12. Aiutandovi con una schiumarola (se necessario ungetela), prendete una alla volta le graffe e mettetele a friggere nell’olio bollente, rigirandole spesso.
  13. Fate scolare le graffe su carta assorbente.
  14. Mentre le graffe si freddano, preparate la crema di ricotta.
  15. Mettete in una ciotola la ricotta, lo zucchero semolato e un pizzico di vanillina.
  16. Mescolate bene, quindi setacciate la crema.
  17. Unite le gocce di cioccolato e mescolate con cura.
  18. Metti la ricotta in una ciotola, aggiungi lo zucchero semolato, un pizzico di vanillina e mescola bene.
  19. A questo punto, fate un taglio e farcitele.
  20. Passate la parte superiore delle graffe con la ricotta nello zucchero semolato e completate con lo zucchero a velo.

Buon appetito!

Articoli correlati