La portaerei più grande della Royal Navy britannica.

  • Al porto di Augusta arriva la HMS Queen Elizabeth.
  • È partita da Portsmouth sabato 22 maggio ed è diretta nell’area dell’Indo-Pacifico.
  • Guida una flotta di sette navi e un sottomarino.

Arriva in Sicilia un vero gigante del mare, la HMS Queen Elizabeth. Augusta, in provincia di Siracusa, è il primo attracco della più grande portaerei della Royal Navy britannica. Partita da Portsmouth sabato 22 maggio e diretta nell’aria dell’Indo-Pacifico, guida una flotta (Carrier Strike Group), composta da sette navi e un sottomarino, e affiancata da una fregata olandese e da un cacciatorpediniere statunitense. Si ferma in Italia dopo alcune esercitazioni bilaterali e multilaterali, che hanno visto il coinvolgimento della portaerei francese FS Charles De Gaulle in acque francesi e della ITS Andrea Doria della Marina Militare Italiana.

HMS Queen Elizabeth in Sicilia

Il capitano, Angus Essenhigh, ha commentato: «È con grande entusiasmo che visitiamo la Sicilia. Augusta è il nostro primo approdo dalla partenza da Portsmouth. La scelta riflette gli stretti legami tra le nostre due marine, ma anche il fatto che il Regno Unito e l’Italia sono partner Nato simili, impegnati nella sicurezza nel Mediterraneo e oltre». Il comandante della ITS Andrea Doria, il capitano di vascello Alberto Tarabotto ha aggiunto che la «Marina Militare Italiana è onorata di operare con il Gruppo portaerei dell’HMS Queen Elizabeth nella sua prima missione nel Mar Mediterraneo». Scopriamo meglio questo gigante del mare.

La HMS Queen Elizabeth è la nave ammiraglia della flotta di sua maestà: è la più grande unità mai realizzata per la marina militare, del costo di 6 miliardi di sterline. Il varo della Queen Elizabeth è avvenuto nel giugno del 2017 nel fiordo scozzese di Rosyth. Lunga in totale 280 metri, ha un suo ponte di decollo grande come tre campi di calcio e a regime la nave – 65.000 tonnellate di stazza – può ospitare un equipaggio di 1000 persone e 40 velivoli. Foto: Dave Jenkins.

Articoli correlati