I Caraibi di Sicilia.

  • Spiaggia di Fontane Bianche a Siracusa, un angolo di paradiso.
  • Sabbia fine e mare turchese che non invidia nulla ai lidi tropicali.
  • Siamo a due passi da Noto, in un’area ricca di luoghi da visitare.

Si parla spesso delle spiagge caraibiche e della bellezza dei lidi esotici, ma il vero paradiso si trova in Sicilia. Se non ci credete, provate a visitare la splendida spiaggia di Fontane Bianche a Siracusa. Sabbia fine e mare turchese, il tutto in un contesto paesaggistico che lascia senza fiato. Siamo a due passi da Noto (Siracusa), in una delle località più amate dai siciliani e da tutti quei turisti che hanno avuto la fortuna di visitarla. Quando arriva la stagione estiva, la Sicilia è davvero ricca di spiagge che aspettano solo di essere scoperte. Si può scegliere tra paesaggi selvaggi e contesti decisamente più “comodi”. Fontane Bianche è un luogo adatto a chi è in cerca di relax, ma anche per una vacanza più lunga, in cui andare alla scoperta di natura e cultura. Avventuriamoci alla scoperta.

Spiaggia di Fontane Bianche: perché è unica

A soli 10 km da Siracusa troviamo una spiaggia il cui nome deriva dalle fontane di acqua dolce della zona. Ha sabbia chiara e un mare cristallino da far invidia a quello dei Tropici. Qui si può esplorare l’area marina protetta del Plemmirio, a due passi, e praticare diversi sport acquatici. La spiaggia è ideale per chi va al mare con i bambini, poiché le acque sono basse e calde. In piena estate, è molto affollata. Il panorama è molto suggestivo. Nella parte orientale la spiaggia è chiusa da un costone argilloso e in tanti ne approfittano per concedersi un trattamento “termale” fai da te. Vi sono numerosi stabilimenti e lidi, ma, sempre nella parte orientale, vi sono anche alcune zone di spiaggia libera. Per raggiungere la spiaggia di Fontane Bianche in auto da Siracusa, dovete prendere la SS15 o la E45. Impiegherete un po’ meno di mezz’ora. Da Catania, invece, dovete seguire la SS114 e continuare sulla E45. In questo caso ci vorrà circa un’ora. Foto: Francesca Terranova.

Articoli correlati