Biscotti della tradizione Siciliana: i Nucatoli.

  • Vengono anche chiamati Nacatuli, Nucatali, Nacatula, Nucatuli o Nucatili.
  • Sono tipici della Festa dei Morti e delle Festività natalizie.
  • Contengono all’interno un impasto che può essere a base di fichi secchi, uva passa, miele o mosto cotto.

Il nostro viaggio alla scoperta della cucina siciliana non si ferma e ci porta oggi a scoprire alcuni biscotti tipici, diffusi principalmente nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Ragusa e Siracusa. Alcune varianti locali si trovano anche ad Enna e Trapani e un po’ ovunque in Sicilia. Si chiamano Nucatoli e, vista la loro diffusione, non è difficile comprendere che sono davvero buoni. A caratterizzarli è una forma a “S”. Sono aperti sulla superficie, dalla quale esce un ripieno che può variare. Può essere, infatti, a base di fichi secchi, uva passa, miele o mosto cotto, noci o mandorle, scorza d’arancia o limone. I biscotti possono anche essere ricoperti da una glassa di zucchero e bianco d’uovo. Ci sono anche varianti con forma a I o a fiocco, entrambe tipiche del Siracusano. Meno tradizionali, ma comunque diffuse, sono le forme a stella, rombo o cerchio. Si tratta di tipici dolci natalizi, ma si trovano già per la festa dei Morti.

 

Nucatoli Siciliani

Nucatoli ricetta siciliana

Ingredienti 

Per la frolla

  • 500 g di farina
  • 75 g di strutto o burro
  • 5 uova
  • 75 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1/2 limone
  • un pizzico di sale

Per il ripieno

  • 125 g di gherigli di noci
  • 200 g di fichi secchi
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 100 g di frutta candita a piacere
  • miele

Per la copertura

  • 200 g di zucchero a velo
  • 1 albume d’uovo
  • il succo di 1 limone

Procedimento

  1. Per fare i Nucatoli, disponete la farina e lo zucchero a fontana sul piano di lavoro.
  2. Al centro, mettete le uova, la scorza grattugiata del limone e il sale.
  3. Cominciate a impastare aggiungendo lo strutto o il burro, che sia ben freddo e tagliato precedentemente a tocchetti.
  4. Continuate a impastare con pazienza con le mani, amalgamando bene gli ingredienti.
  5. Mettete in frigo a riposare per almeno 30 minuti.
  6. Intanto preparate il ripieno: tritate i fichi secchi, le noci e la frutta candita.
  7. Tenete il trito da parte in una terrina, quindi unite la cannella e qualche cucchiaio di miele (a piacere).
  8. Mescolate bene il tutto.
  9. L’impasto dovrà diventare omogeno e in un certo qual modo compatto, ma non duro.
  10. Una volta raffreddata la pasta frolla, stendetela sul piano di lavoro col mattarello, di modo che sia sottile.
  11. Tagliate dei rettangoli da 6 cm x 10, e poggiate sulla metà o al centro il ripieno.
  12. Avvolgete la pasta semplicemente su se stessa.
  13. Disponete i biscotti in una teglia avvolta in carta forno, e cuocete in forno già caldo, a 180°, per almeno 30 minuti.
  14. Quando si saranno dorati, potrete spolverizzarli con zucchero a velo o con la copertura a base di zucchero a velo.
  15. Mentre i biscotti cuociono, preparate la copertura.
  16. Mettete in un pentolino tutti gli ingredienti, e fateli cuocere a fuoco lento, mescolando continuamente.
  17. Il liquido dovrà risultare denso, e biancastro.
  18. Mescolate ancora per qualche minuto, fuori dal fuoco.
  19. Quando i biscotti saranno pronti, potrete spennellarli e decorarli e infine gustarli.
  20. In alternativa, potete decidere di usare la farina di mandorle e creare un impasto a base di cacao e buccia grattugiata di limone e arancia, al posto della frutta candita.

Buon appetito!

Foto

Articoli correlati