Terribile tragedia a Settimo Torinese, in Piemonte. In seguito a una banale lite, un ragazzo di 26 anni ha ucciso a colpi di pistola il patrigno, poliziotto da due anni in pensione. "Quando metterai la testa a posto?", avrebbe detto la vittima. La lite tra i due uomini sarebbe iniziata a cena, nel corso di una discussione sulla condotta del 26enne, con precedenti penali e alcuni problemi di disturbo della personalità.

Dopo le parole del patrigno, il ragazzo è uscito di casa ed è salito sull'auto del fratello minore. Quando è tornato aveva in mano una pistola calibro 22 con la quale ha sparato ripetutamente all'indirizzo dell'ex poliziotto. A chiamare i soccorsi è stata la madre del responsabile. Quando l'ambulanza del 118 ha raggiunto l'alloggio, però, il cuore dell'ex poliziotto aveva già smesso di battere.
Otto i colpi andati a segno, tutti al torace.