Si allargano i servizi offerti dalle farmacie. Dopo il passaggio dalla disribuzione di medicine all'erogazione di farmaci e servizi sociosanitari, i farmacisti sono pronti per una nuova iniziativa: far pagare i bollettini postali al banco, tramite Pos.

L'iniziativa è stata presentata a PharmEvolution, tre giorni dedicata alla farmaceutica che si è svolta a Catania. «E' una sfida – ha spiegato il vicepresidente di Federfarma, Gioacchino Nicolosi – per puntare a erogare prestazioni aggiuntive al cittadino, sempre in un’ottica di servizio per la comunità».

Il servizio, nato dalla collaborazione tra Igea Banca e il gruppo Bassilichi, azienda fiorentina attiva nell’ambito dei payments, è già pronto a partire: il progetto ha riscosso grande attenzione tra i farmacisti, arrivati nel capoluogo etneo da tutta Italia.