Il pesto con le mandorle è utile non solo per condire i primi piatti ma anche per ammorbide le seconde portate, per abbellire e giocare con i decori, come fanno i veri chef. 

Per realizzare il piatto, è buona prassi procurare le migliori mandorle della Sicilia che, come sappiamo bene, si trovano ad Avola oppure ad Agrigento. Se proprio non ne trovate, abbiate cura di selezionare almeno un prodotto siciliano. Andiamo adesso al procedimento e agli ingredienti utili al piatto.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

  • 500 g. di pasta corta tipo pennette rigate, rigatoni, magliette
  • 1 mazzetto di basilico
  • 6 falde di pomodori secchi
  • 40 mandorle pelate
  • pecorino fresco grattugiato q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale grosso q.b.
  • pepe q.b.

PROCEDIMENTO

In un contenitore per alimenti mettete le mandorle, le foglie di basilico lavate e asciugate, un pizzico di sale grosso, i pomodori secchi, l’olio sufficiente per ottenere una crema tritata grossolanamente.

Mixate il tutto ad intermittenza sino a quando la crema non avrà raggiunto la densità desiderata (vi consiglio di lasciarla spessa e grossolana, piuttosto che fine e delicata, ma sono gusti!).

Adesso, lasciate riposare la cremina e, nel mentre, mettete a bollire un po' d'acqua

Buttate la pasta e prima che quest'ultima abbia raggiunto i minuti di cottura, prelevate dell'acqua salata con un bichiere (servirà a rendere la pasta con il pesto di mandorle, ancora più densa).

Scolata quindi la pasta al dente e versatela dentro il contenitore con la crema di mandorle. Mescolate energicamente e prima di servire, spolverate la portata con il pecorino grattugiato.