Il Natale, a Ficarazzi, ha l’odore e il sapore dei buoni prodotti da forno. Nel piccolo centro del Palermitano parte venerdì 14 dicembre “L’arte della panificazione“. Ficarazzi è famosa per il suo pane, ma anche per vastedde, vastedduni, sfincione e muffulette. Da generazioni, qui si tramandano le conoscenze per la produzione di queste prelibatezze, diventate oggetto di studio e approfondimento. La manifestazione è organizzata dal Comune di Ficarazzi e Italia Cibum.

Fino al 27 dicembre, in uno spazio allestito in piazza Papa Giovanni Paolo II, ci saranno convegni, talk show, laboratori del gusto, degustazioni e visite guidate. L’obiettivo è far conoscere i prodotti artigianali di Ficarazzi, rendendo anche più consapevoli su ciò che si mangia.

L’arte della panificazione Programma

  • Sabato 15 dicembre, dalle 15 alle 19, la chef Bonetta Dell’ Oglio e Arturo Genduso, agronomo, specialista in agricoltura naturale, cureranno il laboratorio “Dal campo alla tavola”.
  • Lunedì 17 dicembre si metteranno la mani in pasta con un corso di panificazione dalle 10 alle 17. Si partirà dalle tecniche di molitura dei grani antichi e moderni e seguirà una visita all’azienda Molini del Ponte di Castelvetrano (Tp), specializzata nella produzione delle farine di grani antichi moliti a pietra naturale. Si incontrerà l’imprenditore e mugnaio Filippo Drago per scoprire il processo di molitura negli antichi mulini a pietra naturale francese La Fertè e comprendere l’avanguardia tecnologica degli strumenti di selezione e pulitura del grano.
  • Martedì 18 dicembre, dalle 16 alle 19, si parlerà di strategie di comunicazione con un corso curato da Marco Sajeva, fondatore dello studio Visioni, su “Social media marketing: come comunicare la tua attività”.
  • Mercoledì 19 dicembre dalle 10.30 alle 14 si torna a parlare di panificazione con una visita alla Stazione Consorziale Sperimentale di Granicoltura (partenza da Ficarazzi alle 7).
  • Giovedì 20 dicembre sarà la volta di un laboratorio tenuto, dalle 15 alle 19, dal bakery chef e Ambasciatore del gusto messinese Francesco Arena su “L’interpretazione della pizza messinese”.
  • Venerdì 21 Dicembre, dalle 15 alle 19, il laboratorio sarà dedicato al dolce della tradizione: il buccellato. A curarlo sarà Bonetta dell’Oglio. A seguire Giuseppe Morreale, storico della tradizione, racconterà la storia dei panificatori di Ficarazzi. Dopo pane, pizza e sfincione, sabato 22 dicembre, il panettone, re dei lievitati, sarà
    protagonista di una degustazione alla cieca curata da Salvatore Spatafora. Dalle 16 alle 18 sarà possibile assaggiare alcuni tra i migliori panettoni artigianali prodotti in Sicilia ai quali saranno affiancate alcune produzioni di pasticceri e panificatori di Ficarazzi. Prevista anche una degustazione di vini in abbinamento.
  • Domenica 23 dicembre alle 11, uno dei momenti clou della manifestazione, con il convegno sul tema “La coscienza del consumatore”. Si parlerà del divario e del livello di coscienza nel consumo di grani antichi tra nord e sud. A seguire degustazione dello sfincione di Ficarazzi a cura dei panificatori del paese.
  • Il 27 dicembre alle 10 l’ultimo appuntamento con un laboratorio su “la colazione salutare”
    tenuto da Nino Terrana.