Saranno ridotti al 75%, rispetto all'attuale 50%, i permessi e le aspettative per i dipendenti della Regione Siciliana. Lo prevede un  emendamento, avallato dalla giunta Crocetta, al disegno di legge sull'assestamento di bilancio che sarà discusso nei  prossimi giorni all'Assemblea regionale.

La norma modifica la legge regionale su permessi e aspettative approvata l'anno scorso e sulla quale la Corte dei Conti ha espresso alcune osservazioni nonostante abbia deliberato per la certificazione  positiva.

Proprio alla luce dei rilievi dei giudici amministrativi, gli uffici legislativi e legali della Regione e dell'Aran Sicilia hanno prodotto un'interpretazione autentica della legge regionale, in modo da far proprie le osservazioni della Corte. Con la legge del 2015, i permessi erano stati ridotti da 31 mila a 9 mila, di cui fruibili circa 6 mila; con l'ulteriore modifica al testo, i permessi fruibili dovrebbero essere circa 4 mila.