Forse è un po’ una forzatura definirla maschera; ma quella del “Mastro di Campo” e comunque la figura principale di questa rappresentazione che a Mezzojuso in provincia di Palermo si svolge proprio nell’ultima domenica di Carnevale. Il personaggio veste un pantalone rosso sorretto da una cinta tricolore, ed una camicia bianca; sulle spalle un mantello anch’esso di colore rosso ed al volto una strana maschera dello stesso colore. Nelle mani regge una spada che è uno degli elementi fondamentali della pantomina; spada che egli utilizza per assalire un castello e conquistare l’amata.  E’ quasi una favola, e come tale ha il suo bel lieto fine; l’impavida figura del Mastro di Campo infatti più volte muore e risorge finché non riesce a coronare il suo sogno.

di Nando Cimino