Il primo italiano al comando della Stazione Spaziale Internazionale sarà siciliano. L'astronauta dell'ESA Luca Parmitano tornerà alla Stazione per la sua seconda missione e ricoprirà il ruolo di comandante dell'avamposto di ricerca. «Sono onorato che il programma della stazione spaziale abbia scelto me per questo ruolo. Essere il comandante delle persone più preparate e abili dentro e fuori dalla Terra può essere scoraggiante. Mi vedo come un facilitatore, il mio obiettivo sarà quello di mettere tutti nella condizione di mostrare al meglio le loro capacità», ha spiegato l'astronauta catanese.

Parmitano, soprannominato AstroLuca e originario di Paternò, si sta preparando per il suo secondo viaggio nello spazio, effettuando simulazioni e allenandosi con i diversi esperimenti ai quali parteciperà. Adesso si trova in Russia: insieme all'astronauta della Nasa Andrew Morgan e all'astronauta di Roscosmos Alexander Skbortsov verrà lanciato nello spazio a bordo della sonda spaziale Soyuz.

«Sarò responsabile per la sicurezza dell’equipaggio e della stazione e per il successo generale della missione. Ho avuto la fortuna, durante la mia esperienza, di lavorare con i leader che potevo osservare: farò del mio meglio per seguire il loro esempio per raggiungere questi obiettivi», ha detto ancora Luca Parmitano.