Prima intervista dallo spazio per Luca Parmitano, che si trova in orbita per la sua seconda missione, Beyond. Sono trascorsi otto giorni dall’arrivo sulla Stazione Spaziale Internazionale:«Riadattarsi all’ambiente della Stazione è stato semplicissimo», ha detto. «È difficile, invece, adattarsi al caffè a bordo» ha aggiunto, scherzando.

L’astronauta siciliano ha scelto il nome Beyond, cioè “oltre”, per rappresentare l’esigenza di spostare il limite della conoscenza sempre un po’ più in là: «Tra le stelle si può vedere il futuro, basta guardare attorno a me», ha raccontato.

AstroLuca è pronto per nuove sfide: «Entro cinque o dieci anni torneremo sulla Luna, io ho l’età giusta per sognare di andarci. E anche se magari non lo fosse, sognare aiuta a realizzare progetti sempre più grandi».

Nel corso del collegamento, Parmitano ha anche fatto alcune importanti considerazioni sullo stato di salute del nostro pianeta: «Rispetto all’ultima volta qui in orbita ho visto il pianeta cambiato: i deserti avanzano, i ghiacciai invece arretrano».

Dalla ISS, Luca Parmitano ha anche scattato alcune foto della Sicilia: «Spero di pubblicarle prima possibile, ma qui – ha detto ancora – c’è la fila per spedire le nostre foto a Terra».

Articoli correlati