Ogni tanto una buona notizia: ancora stabilità sulle rete carburanti nazionale. Viste le quotazioni dei prodotti petroliferi nel Mediterraneo in sostanziale equilibrio, per il quinto giorno consecutivo non si registrano interventi sui prezzi raccomandati dalle compagnie. Sul territorio, dunque, i prezzi praticati hanno ritrovato un po' di quiete dopo i rialzi delle passate settimane. 

Nelo specifico, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati registrati alle 8 di ieri, comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,648 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,650 a 1,662 euro/litro (no-logo a 1,627). Il prezzo medio praticato del diesel, invece, è di 1,521 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,524 a 1,534 euro/litro (no-logo a 1,503).

Per quanto riguarda il servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,769 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,743 a 1,840 euro/litro (no-logo a 1,669), mentre per il diesel la media è a 1,646 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,635 a 1,716 euro/litro (no-logo a 1,545). Il Gpl, infine, va da 0,630 a 0,661 euro/litro (no-logo a 0,627).