fichidindiaC'è un detto che dice “del porco non si butta via nulla”.
Bene, facciamo lo stesso con i fichidindia.

In questo articolo prepareremo le bucce in padella.
Vi garantisco che vi “leccherete i baffi”.

Cosa vi servirà?

 

500 gr di bucce di fichidindia;

2 uova;

farina 00 (sarebbe meglio usare quella integrale, ma il sapore verrebbe modificato di molto);

pangrattato;

olio extra-vergine di oliva;

sale;

 

Cosa fare?

Scegliete le bucce più carnose e lavatele sotto acqua corrente.
Mi raccomando, proteggete le vostre mani con dei robusti guanti di gomma (come quelli per lavare i piatti) o, ancora meglio, fate fare questa operazione ai vostri uomini di casa. Dite loro di aiutarsi con un coltello, muovendolo per pelare i fichi d'india asportando le spine con un filo di pellicina.

 

Una volta che le bucce saranno pelate, rompete le uova, aggiungete un pizzico di sale e sbattetele con la frusta.

Prendete ora le bucce e tagliatele a falde.
Passatele nella farina, poi nelle uova e poi nel pangrattato.

Fate scaldare l'olio di oliva e friggete.

Potete adoperare la padella fonda con il retino (quella per friggere le patatine) o una padella normale. In questo secondo caso ricordatevi di girare da un lato e poi dall'altro le bucce, aiutandovi con una forchetta.

 

Quando entrambi i lati saranno imbionditi, disponete la buccia fritta su un panno di carta posizionato sopra un piatto e servite ancora calde.
 

Autore | Viola Dante » seguimi su facebook ♥