Pesca fortunatissima a Marettimo. Un tonno di considerevoli dimensioni è stato preso nelle acque della più lontana delle isole Egadi. Il pesce, del peso di oltre 300 chili, è stato catturato con la tecnica dei conzi a miglia dalla costa.

L’abile pescatore è Alberto Bevilacqua, titolare del ristorante Il Veliero. Per riuscire a portare a bordo il grande tonno, come è facile immagine, ci sono volute diverse. Grandissima la soddisfazione. Quando sono arrivati in paese, il tonno è stato caricato con un muletto e messo su una bilancia, che arrivava a un massimo di 300 chili.

Non si può purtroppo conoscere il peso esatto, ma è sicuramente più di 300 chili. A detenere il record per la pesca del tonno più grande del mondo è una donna neozelandese: ha agganciato all’amo un tonno rosso del Pacifico di 411 chili.

L’antico toponimo greco dell’isola di Marettimo, citato da Polibio, era Hierà Nésos (Ἱερά νῆσος), che significa «isola sacra». Il nome attuale deriva molto probabilmente da Marìtima, nome latino dell’isola che compare già nell’Itinerario Antonino, del III secolo d.C. Alcuni studiosi suggeriscono che l’origine del nome sia da ricercare nell’abbondante presenza del timo selvatico.

Questa non è tuttavia l’unica tipologia di erba che cresce spontaneamente nell’isola, il cui clima del tutto particolare ha contribuito allo sviluppo di una flora straordinaria.

Articoli correlati