Terzo appuntamento con i documentari di Lillo Geluardi dedicati agli artigiani storici di Palermo. Questa settimana il fotografo e videomaker palermitano ci racconta la storia di Massimo Cannatella, che realizza e restaura biciclette artigianali.

Massimo Cannatella, l’artigiano delle bici

Prosegue, dunque, il viaggio alla scoperta dei mestieri e delle artigianalità del capoluogo siciliano. Questa volta parliamo di bici e lo facciamo conoscendo meglio un esperto del settore. Un artigiano telaista, custode di un antico mestiere, che crea biciclette che si adattano in tutto e per tutto al gusto e alle preferenze del cliente.

Massimo Cannatella è il protagonista del terzo appuntamento con i video di Lillo Geluardi. Una serie dedicata alle artigianalità che, purtroppo, potrebbero scomparire. La prima puntata ci ha fatto conoscere il mastro puparo Bumbello.

La seconda ci ha portato nella bottega del liutaio Muliello. Oggi cambiamo decisamente genere e andiamo a trovare Massimo Cannatella, ultimo artigiano storico di Palermo rimasto a realizzare e restaurare biciclette artigianali.

Come racconta Geluardi, questo abile artigiano lavora in un contesto odierno sempre più votato all’adozione di mezzi tecnologici e realizzati in serie. Pezzi senza alcun dubbio efficienti ma, allo stesso tempo, privi di quel fascino che contraddistingue un oggetto artigianale realizzato su misura e che nel tempo acquista sempre più valore.

Sentire parlare Cannatella è emozionante: da tre generazioni la sua famiglia si occupa di bici. Artigiani, ma anche atleti, che sulle bici hanno corso. La sua regola è quella di lasciare intatta “l’anima” dei mezzi. Non vuole fare interventi che stravolgano la storia delle biciclette che si trova davanti.

Chi è Lillo Geluardi

«Il mio progetto fotografico nasce da un’esigenza – racconta Geluardi – l’esigenza di andare incontro alla realtà che mi circonda. Ho deciso di viaggiare nella mia città, Palermo, conoscere meglio il mio territorio, entrare in contatto con gli artigiani che svolgono antichi mestieri che stanno lentamente scomparendo o piccole realtà fuori dai circuiti del turismo di massa ma che nascondono storie affascinanti che voglio raccontare e condividere».

Lillo Geluardi vive a Palermo ed è un fotografo e videomaker documentarista. Dopo aver frequentato il liceo classico G.Meli si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Palermo e successivamente si è abilitato all’esercizio della professione forense.

Tuttavia, sin dai primi anni dell’Università ha nutrito un forte interesse per la la fotografia, ha frequentato dei corsi di tecnica e di linguaggio fotografico ed è nato un amore viscerale, una passione verso quest’arte che non l’ha più lasciato.

Una passione così forte da fargli decidere di abbandonare la carriera legale, per difendere ciò in cui crede, ma non in un aula di tribunale, bensì sul suo canale YouTube. Sul canale racconta il suo percorso, le realtà che lo incuriosiscono e che vuole valorizzare, oltre alle storie di persone speciali che incontra durante la realizzazione dei suoi progetti e viaggi fotografici, mixando il potente linguaggio della fotografia con il video e lo stile documentaristico.

Potete seguire Lillo Geluardi sui suoi canali ufficiali:

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati