Ci sono anche tre siciliani tra i cittadini che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana, per essersi distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza Coronavirus.

Si tratta di un gruppo di cittadini che ricoprono ruoli diversi e hanno professioni e provenienza geografica differente. I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali.

I due siciliani insigniti dell’onorificenza sono Daniela Lo Verde, preside dell’istituto “Giovanni Falcone”del quartiere Zen di Palermo, Concetta Castilletti, responsabile della Unità dei virus emergenti dello Spallanzani, ed Ettore Cannabona, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Altavilla Milicia (Palermo).

Daniela Lo Verde ha attivato una campagna di raccolta fondi per regalare la spesa alimentare ad alcune famiglie in difficoltà. Ha anche lanciato l’appello per recuperare pc e tablet per consentire ai suoi allievi di seguire le lezioni a distanza.

Concetta Castilletti insieme al team dell’Istituto, primo insieme alla Francia, ha isolato il Coronavirus aprendo la strada alla diagnosi e forse anche ad un vaccino.

Ettore Cannabona ha devoluto in beneficenza l’intero stipendio mensile. Il suo gesto ha destato grande commozione. Dopo aver chiamato il sindaco della sua cittadina, Pino Virga, ha chiesto come potersi mettere a disposizione e ha utilizzato l’interno compenso per acquistare generi di prima necessità da mettere a disposizione della comunità.