Sapete come si dicono i mesi dell’anno in siciliano? La domanda sembra scontata, eppure forse non tutti sanno qual è il nome esatto dei mesi nella lingua siciliana. Oggi abbiamo pensato di farveli conoscere tutti. Si tratta di un altro modo per approfondire il siciliano, una lingua ricca e dalla storia molto interessante.

La lingua siciliana non deriva dall’italiano ma, al pari di questo, direttamente dal latino volgare. Costituì la prima lingua letteraria italiana, già nella prima metà del XIII secolo, nell’ambito della Scuola siciliana. Anche l’Unesco ha riconosciuto al siciliano lo status di lingua madre.

Per questo motivo, i siciliani sono definiti bilingui. Alcuni studiosi asseriscono che il siciliano sia addirittura la lingua romanza più antica, ma questa ipotesi non è diffusa nel mondo accademico. Nelle sue varietà, è parlato da circa 5 milioni di persone in Sicilia, oltre che da un numero imprecisato di persone emigrate o discendenti da emigrati delle aree geografiche in cui è madrelingua.

Da questa semplice introduzione, potete già comprendere quanto sia importante conoscere bene la lingua siciliana e saperla parlare. Vediamo dunque come si dicono i mesi dell’anno in Siciliano.

Mesi dell’anno in Siciliano

  • Gennaio: Jinnaru
  • Febbraio: Frivaru
  • Marzo: Marzu
  • Aprile: Aprili
  • Maggio: Maiu
  • Giugno: Giugnu
  • Luglio: Giugnettu
  • Agosto: Austu
  • Settembre: Sittèmmiru
  • Ottobre: Uttùviru
  • Novembre: Nuvèmmiru
  • Dicembre: Dicèmmiru

Ovviamente, a livello locale e da una provincia all’altra, i nomi possono variare!