Alla scoperta della Cascata Nicoletta.

Si parla sempre troppo poco delle cascate siciliane. Quando si pensa alla nostra Isola, subito vengono in mente il mare o le spiagge, eppure anche per quanto riguarda i percorsi nei parchi e nelle montagne c’è davvero molto da scoprire. A tal proposito, vogliamo fermarci nel Parco dei Nebrodi, per conoscere più da vicino la Cascata Nicoletta. Siamo nel territorio di Caronia, nel Messinese. Questi luoghi sono molto amati dagli esperti di escursioni e dai camminatori, poiché offrono un paesaggio invidiabile. Diverse associazioni organizzano anche trekking fluviali. Visitiamo insieme questo prezioso sito e scopriamo cosa lo rende unico.

La magia delle cascate siciliane

Alla Cascata Nicoletta si giunge attraverso il greto dell’omonimo corso d’acqua, un affluente del Torrente Furiano che, a meno di 5 chilometri da questo sito, sfocia nel Mar Tirreno. Il percorso, per quanto possa apparire facile, include alcuni passaggi più impegnativi, quindi si consiglia a gente allenata, che conosce i luoghi. Per raggiungere la cascata ci vuole circa un’ora e mezza. Lungo il percorso si ammirano pareti verticali e spettacolari affioramenti rocciosi. La vegetazione è rigogliosa, caratteristica delle fiumare del Messinese, mentre nelle zone più alte dei versanti ci sono sugherete e lecci. Il percorso è quello tipico del trekking fluviale, perché è necessario camminare nell’alveo del torrente. Lo scenario, comunque, vi ripagherà di ogni fatica: incontrerete anche le rocce del Flysch Numidico, cioè alternanze di quarzareniti grigie, in grossi banchi, e argille silicee scagliettate che col tempo sono state modellate dall’azione erosiva dell’acqua. La Cascata Nicoletta è un vero angolo di Paradiso in Sicilia. Foto da drone di Giuseppe Agati.

Articoli correlati