Un bambino di sette anni è morto annegato nella piscina di un hotel di Orosei (provincia di Nuoro), sulla costa centro-orientale della Sardegna. Il bimbo stava giocando con altri bambini quando, secondo le prime ricostruzioni, ha infilato la mano in un bocchettone, ed è rimasto incastrato nel fondo della vasca.

Il corpo è poi risalito e sono immediatamente scattati i soccorsi: per oltre un'ora i sanitari hanno cercato di rianimarlo, ma ogni tentativo è stato inutile. Il piccolo, che si chiamava Richard, è entrato da solo nella piscina condivisa dai due residence ("Gli ulivi" e "Il Rifugio"). Ad accorgersi di quanto era accaduto è stato un turista, ma quando si è tuffato per soccorrerlo era già privo di sensi.