La terra trema ancora ai piedi dell’Etna. Un nuovo terremoto si è verificato questa mattina, alle ore 9,27. L’evento, registrato dalle stazioni della Rete Sismica dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha avuto magnitudo di 2.7 ed è stato localizzato a localizzato a 0.4 km Sud Est da Monte Fontane ad una profondità di 6.3 km.

Nel dettaglio, le località più vicine all’epicentro sono (in ordine di distanza): Milo (3.0 km), Sant’Alfio (4.7 km) e Zafferana Etnea (5.2 km). Non solo nelle tre località più vicine all’epicentro, gli abitanti hanno avvertito in modo forte e chiaro la scossa, ma anche a Giarre e a Mascali.

Gli esperti dell’Ingv non escludono che il terremoto sia legato all’attività dell’Etna, vulcano attivo più grande d’Europa, che potrebbe preludere ad una nuova eruzione.