Nelle prossime ore una nuova ondata di maltempo interesserà il nostro Paese, con una nuova perturbazione, a partire dal Nordovest verso il resto del Nord, mentre su Sardegna, Toscana, Lazio e Nordest si abbatteranno piogge abbondanti o molto abbondanti. Nel corso del weekend un altro vortice ciclonico, alimentato da correnti nord-atlantiche, si muoverà rapidamente dalla Tunisia verso il mar Tirreno.

La perturbazione si muoverà molto lentamente, perché legato a un vortice di bassa pressione che, per tutto il fine settimana, rimarrà posizionato sul sud della Francia. Anche nel fine settimana il tempo rimarrà instabile e a tratti molto perturbato, con piogge, vento e neve sulle Alpi.

Domani, venerdì 15 novembre, migliorerà la situazione all’estremo Nord Ovest, con fenomeni in rapida attenuazione tra Val d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia. Il maltempo coinvolgerà il resto del Nord, con piogge diffuse, e anche le regioni centrali adriatiche e il nord della Campania. All’estremo Sud e in Sicilia il tempo sarà abbastanza soleggiato, con ampie schiarite. Le temperature saranno in aumento sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e in Sicilia.

Pare che il tempo non si sistemerà nella prossima settimana. Tra lunedì e martedì un nuovo vortice ciclonico piloterà una perturbazione atlantica, che investirà ancora una volta il Nord e il Centro, portando piogge abbondanti. L’alta pressione proverà a tornare sul nostro Paese soltanto dopo il 21-22 novembre.