È stato restituito lo smartphone rubato nel locale di Natale Giunta di via Roma, a Palermo. La notizia del furto era diventata virale in poche ore, perché lo chef palermitano aveva pubblicato un post sui social, con tanto di foto che ritraggono in volto chi l’aveva sottratto. Quel telefono, appartenente alla cassiera, è per lei molto prezioso: la ragazza, infatti, pochi mesi fa ha perso il fidanzato, morto in un incidente stradale. Sul dispositivo ci sono video, foto e registrazioni audio.

La cassiera si era anche dovuta recare al Policlinico, in preda alle crisi di panico per quanto accaduto. Nel frattempo, però, stava arrivando un lieto fine. Ieri sera un uomo ha riconsegnato il telefono. È entrato nel locale e lo ha lasciato, correndo subito via.

È molto probabile che chi ha rubato lo smartphone, dopo aver letto ovunque la notizia e i commenti nati dal post di Natale Giunta, abbia compreso di aver sottratto qualcosa di più di un semplice dispositivo.  Lo chef palermitano aveva condiviso un post molto duro: “Ti dovresti vergognare”, aveva scritto, sottolineando anche di non aver paura di ledere la privacy dell’autore del furto, pubblicandone le foto.

Così, la vicenda si è chiusa nel migliore dei modi. Il cellulare è stato subito portato dai carabinieri. Non si sa se funzioni ancora o se contenga ancora tutti i file che custodiva, ma è certo che è tornato alla legittima proprietaria.