Come fare le Palmette di Scicli.

  • Una ricetta che non può mancare in tavola durante le festività natalizie.
  • Si tratta di deliziosi biscotti a base di mandorla, ricoperti da una candida “marmara”, cioè glassa di zucchero.
  • Prepararli in casa è davvero semplice: cuciniamoli insieme.

Quando arrivano le festività natalizie, in Sicilia è tutto un trionfo di dolci. Le ricette della tradizione non mancano in tavola e a farla da padrone sono i biscotti (ripieni e non). Il principe incontrastato del Natale è il buccellato, ma ci sono tante prelibatezze a fargli compagnia. Quelle di cui parliamo oggi si chiamano Palmette di Scicli, ma potete trovarle anche con il nome Palmetti. Si tratta di frolle alla mandorla, molto semplici ma altrettanto buone. Sono chiamate anche “biscotti di mandorla dei poveri”: originariamente, infatti, la farina di frumento venne inserita come ingrediente insieme alle pregiate mandorle, per compensare la scarsità di queste ultime nelle famiglie meno abbienti.

La ricetta

Ingredienti

Per la pasta

  • 500 g di mandorle pelate e tritate
  • 500 g di zucchero
  • 500 g di farina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 o 2 uova (a seconda della grandezza)
  • Acqua

Per la glassa

  • Albume
  • Zucchero a velo
  • Qualche goccia di succo di limone

Procedimento

  1. Impastare tutti gli ingredienti indicati per la realizzazione della pasta. Per quanto riguarda le uova, regolatevi con la consistenza: se, unendone uno, il composto è già omogeneo e lavorabile, allora non aggiungente un altro.
  2. Avvolgete l’impasto nella pellicola e fatelo riposare per circa un’ora.
  3. Cuocete nel forno preriscaldato a 210°C, fino a quando i biscotti non saranno dorati.
  4. Fate sfornare e freddare, quindi glassate.

Buon appetito e Buone Feste!

Articoli correlati