Come fare le Collorelle Siciliane.

  • Una ricetta tradizionale siciliana, che ci porta in provincia di Catania.
  • Si tratta di una variante dei classici buccellati, che si differenzia per una pasta sottile.
  • Il ripieno dei Cuddureddi di Caltagirone è a base di mandorle e miele: ecco come si preparano.

La splendida città di Caltagirone è nota per le sue ceramiche e per la scalinata di Santa Maria del Monte, ma i suoi tesori non finiscono qui. La cucina locale propone alcune ricette deliziose, come quella delle Collorelle (Cuddureddi), tipici biscotti di Natale, simili ai buccellati. Sono a base di frolla, con un ripieno di mandorle e miele e possono essere a forma di bastoncino, ciambellina o ferro di cavallo.

I Cuddureddi, a differenza dei classici buccellati, hanno una pasta sottile. Hanno un aspetto molto particolare, che si ottiene grazie a una piccola pinzetta dentellata. Con questo strumento si tira delicatamente la superficie della pasta, avendo cura di non romperla. Scopriamo insieme come si preparano.

La ricetta

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 125 g di strutto
  • 100 g di zucchero
  • acqua
  • 250 di miele di agrumi
  • 250 g di mandorle pelate
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 100 g di semola
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1 cucchiaino di scorza di arancia grattugiata (vi servirà un arancia non trattata, dato che dovete usare la scorza)

Procedimento

  1. Per fare le Collorelle di Caltagirone, dovete anzitutto tostare e tritare grossolanamente le mandorle.
  2. Mettete in una casseruola 100 grammi di acqua e il miele, facendo sciogliere tutto a fuoco lento.
  3. Incorporate le mandorle, la cannella e la noce moscata, mescolando in continuazione.
  4. Versate l’arancia grattugiata.
  5. Versate la semola a pioggia, poco per volta, sempre mescolando.
  6. Il composto deve asciugarsi e risultare sodo e colloso.
  7. Fate riposare il ripieno per tutta la notte, in una ciotola unta con olio di semi.
  8. Per fare l’impasto, setacciate la farina in una grossa ciotola e aggiungete lo zucchero e lo strutto.
  9. Lavorate bene, aggiungendo acqua a filo, poco per volta.
  10. Regolateci a occhio, avendo cura di non versarne troppa.
  11. Fate riposare per due ore, coprendo con la pellicola trasparente.
  12. Realizzate dei cordoncini lunghi 30-40 cm con il ripieno e metteteli da parte.
  13. Dividete l’impasto in porzioni e spianatelo con il mattarello, formando strisce lunghe almeno quanto la farcia.
  14. La pasta deve essere molto sottile.
  15. Mettete il ripieno sul bordo della striscia e arrotolatelo, eliminando eventuali eccessi.
  16. Tagliate il cordoncino in sezioni e arrotolatelo come ciambelline o lasciatelo a bastoncini.
  17. Sigillate bene.
  18. A questo punto bisogna fare le tipiche decorazioni dei Cuddureddi di Caltagirone, con uno strumento particolare, una pinzetta dentellata.
  19. Cuocete in forno caldo a 200° per circa 15 minuti.
  20. Completate spennellando alcuni punti con un po’ di marmellata di agrumi e guarnendo con confettini colorati.

Buon appetito!

Foto: Giacomo Sammartino

Articoli correlati