Prodotti Siciliani a marchio IGP, cresce il numero.

  • Pesca di Delia IGP, una nuova eccellenza Made in Sicily.
  • Arriva il regolamento che inserisce le polpe nel registro europeo dei prodotti di qualità.
  • A essere interessate sono le pesche a polpa gialla o bianca e le nettarine a polpa gialla.

Cresce il numero delle eccellenze siciliane ufficialmente riconosciute da un marchio di qualità. Ai tanti prodotti che possono già vantare una denominazione, si aggiunge anche la Pesca di Delia IGP. L’Unione Europea, infatti, ha attribuito l’Indicazione di Origine Protetta e sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il regolamento che inserisce le pesche a polpa gialla o bianca e le nettarine a polpa gialla nel registro europeo degli alimenti e bevande di qualità. Il marchio riconosce la spiccata dolcezza: un risultato delle particolari condizioni climatiche e ambientali combinate con l’abilità dei produttori locali. L’areale di produzione della Igp è il sud ovest della Sicilia, con territori nel Nisseno e nell’Agrigentino. Conosciamo meglio questo delizioso frutto siciliano.

Pesca di Delia IGP un prodotto unico

La Pesca di Delia ha una produzione particolarmente duratura rispetto alle pesche e alle nettarine tipiche di altre zone. Questo deriva dai suoi tre periodi di maturazione, che vanno da fine maggio a inizio ottobre. Con la registrazione del nome, la pesca tipica di Delia fa salire il numero dei riconoscimenti per i prodotti siciliani. Coldiretti Sicilia ha sottolineato che si tratta di un frutto che identifica e potenzia una vasta area interna dell’Isola: si può coltivare, infatti, oltre che nel paese del Nisseno anche in altre zone di Caltanissetta e provincia, come Riesi e Mazzarino. Anche in alcuni territori dell’Agrigentino (come Canicattì) ci sono le condizioni adatte. «La valorizzazione delle produzioni dell’Isola – sottolinea Coldiretti Sicilia – è determinante per la formazione del brand che proprio nella sua unicità riscopre il valore del territorio».

Articoli correlati