I Pescatori di Mazara del Vallo sono liberi.

  • La notizia è stata confermata dal presidente del Consiglio e dal ministro degli Esteri.
  • I pescatori siciliani sono stati trattenuti in Libia per 108 giorni.
  • Adesso potranno riabbracciare i loro cari.

Stanno per tornare a casa i 18 pescatori di Mazara del Vallo, dopo essere stati trattenuti per 108 giorni  in Libia. La notizia è stata confermata dalle fonti ufficiali. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha pubblicato una loro foto, scrivendo: “Buon rientro a casa“. Il premier insieme al ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, era volato stamane a Bengasi.

“I nostri pescatori sono liberi“. Così il ministro degli degli Esteri, Luigi Di Maio, ha annunciato la notizia della liberazione dei pescatori siciliani, aggiungendo: “Fra poche ore potranno riabbracciare le proprie famiglie e i propri cari. Grazie all’Aise (la nostra intelligence esterna) e a tutto il corpo diplomatico che hanno lavorato per riportarli a casa. Un abbraccio a tutta la comunità di Mazara del Vallo“.

“I pescatori hanno già parlato con i loro familiari e sono a bordo dei due loro pescherecci Antartide e Medinea. Anche i loro colleghi musulmani dopo mesi sono riusciti a scambiare qualche battura con i familiari”. Queste le parole del sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci

Articoli correlati