3 giorni, 90 ore di musica, oltre 30 luoghi della città, solo pianoforte. Sono queste le premesse di Piano City Palermo, che torna nel 2018 per invadere la città di note. Nel weekend da venerdì 5 a domenica 7 ottobre ci saranno pianoforti in ogni dove, che inviteranno a vivere Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, con la musica.

I concerti sono gratuiti, senza limiti di genere, classica, barocca, jazz, pop, rock ed elettronica, ininterrottamente da venerdì a domenica sera durante giorno e notte.

Alla tastiera si alterneranno grandi nomi della scena italiana e internazionale e giovani talenti, come i migliori allievi del Conservatorio Bellini. A essere interessati saranno cortili, spiagge e palazzi, in particolare lungo due percorsi. Il primo percorso è nel cuore della città, intorno al Càssaro, mentre l’altro è affacciato sul mare.

Preziose le collaborazioni con Manifesta 12, biennale nomade europea di arte contemporanea, e Le Vie dei Tesori. Importante anche l’adesione di dimore private, che per l’occasione apriranno eccezionalmente al pubblico i loro spazi più segreti. Ancora, sarà fondamentale l’apporto di alcune realtà che partecipano con i Guest Concert, cioè i concerti autoprodotti. Tra le meraviglie paesaggistiche e artistiche e le memorie della città, ognuno può comporre il suo itinerario musicale e partecipare a questa grande festa.

Piano City Palermo, come partecipare

Tutti gli appuntamenti in programma per Piano City Palermo sono a ingresso gratuito, fino a esaurimento posti. Alcuni degli eventi, però, sono sono su prenotazione, quindi il consiglio è di consultare il sito ufficiale, con il calendario completo, cliccando qui.

Il Festival è organizzato da Piano City Milano, Teatro Massimo e Comune di Palermo, in collaborazione con il Conservatorio di Palermo. È realizzato grazie alla partnership con Intesa Sanpaol,o che sostiene Piano City Palermo e Piano City Milano fin dalle prime edizioni, GNV main partner di Palermo Capitale della Cultura e Fastweb.