Pidoni o Pitoni Messinesi, bontà made in Sicily. Questa ricetta è, senza ombra di dubbio, una delle più famose quando si parla di street food siciliano. Nell’aspetto ricordano i calzoni fritti: si preparano con una pasta non lievitata, ripiena di scarola, pomodoro e tuma (o primosale). Preparare in casa i pidoni siciliani non è difficile ma, naturalmente, servono tempo e un po’ di pazienza, perché comunque dovete partire dall’impasto. La scarola riccia è molto amata dalle ricette della tradizione messinese: la si trova anche nella classica focaccia della città dello Stretto, che è molto simile a una pizza alta e soffice.

Cosa rende unici i Pidoni Messinesi?

A rendere unici i Pitoni è il ripieno: le verdure vengono messe a crudo e, nella fase della frittura, appassiscono lievemente dentro il calzone, rimanendo appena croccanti e conservando un gusto divino. La ricetta che trovate di seguito ci è stata suggerita da Mimma Morana. Mimma ha spiegato che, per i suoi pidoni, ha utilizzato un mix di farina di grano duro e farina 00. Voi potete anche usare il mix che più preferite.

Ricetta dei Pitoni Messinesi

Ingredienti per 8 persone

Per l’impasto

  • 700 g di farina 00
  • 300 g di farina di semola rimacinata
  • 450 g di acqua tiepida
  • 30 g di lievito di birra fresco
  • 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per il ripieno

  • 1 cespo di scarola riccia
  • 1\2 kg di pomodori maturi
  • 400 g di formaggio tuma o primosale
  • 1 vasetto di acciughe sottolio
  • 5 cipollotti lunghi
  • pepe nero macinato
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Sciogliere il lievito di birra fresco in mezzo bicchiere di acqua tiepida con 1\2 cucchiaino di zucchero.
  2. Aggiungere le farine e l’acqua, a poco a poco e impastare.
  3. Aggiungere l’olio e il sale e continuare ad impastare sino ad ottenere una pasta liscia e omogenea.
  4. Mettere l’impasto in una ciotola capiente, coprire con uno strofinaccio pulito, una copertina e lasciare lievitare sino al raddoppio.
  5. Lavare l’indivia, sgocciolarla e tritarla grossolanamente. Metterla in una ciotola con due pizzichi di sale e mescolare.
  6. Prima di farcire i pitoni, scolare l’eventuale acqua di vegetazione formatasi e condire con un po’ di olio d’oliva e una macinata di pepe nero.
  7. Lavare i pomodori, togliere i semi, spezzettarli e metterli in una ciotola con un pizzico di sale per far perdere un po’ di acqua di vegetazione.
  8. Tagliare il formaggio a pezzetti.
  9. Sbucciare i cipollotti e tagliarli a rondelle.
  10. Togliere i filetti di acciughe dal vasetto e mettere in un piatto a sgocciolare.
  11. Prendere l’impasto e dividerlo in pezzi di uguale peso, più o meno 70 grammi ciascuno.
  12. Spianare lievemente le palline di impasto.
  13. Distribuire gli ingredienti che compongono il ripieno, come da foto.
  14. Chiudere i calzoni rimboccando i lembi e premendo bene con le dita.
  15. Friggere in abbondante olio di semi.
  16. Servire caldi (ma anche freddi sono buonissimi).

Buon appetito!
Ricetta e foto di Mimma Morana

Articoli correlati