Poste Italiane dedica un nuovo francobollo alla città di Siracusa. La novità esce oggi, martedì 22 novembre 2022, per la serie tematica “Il Patrimonio naturale e Paesaggistico” e vede protagonista uno dei simboli della città: il Castello Maniace.

Nuovo francobollo dedicato a Siracusa

Il nuovo francobollo che omaggia la Sicilia è stato emesso dal ministero delle Imprese e del Made in Italy e fa parte della serie turistica. Ha il valore della tariffa B, pari a 1,20 euro. Si aggiunge ai francobolli con le immagini di Riccione, Candelo e Venafro.

La tiratura è di 250.012 esemplari per ciascun francobollo, con fogli da ventotto esemplari. A stampare i francobolli è l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.P.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

A curare il bozzetto per l’emissione dedicata a Siracusa, è stata Maria Carmela Perrini. Ciascuna vignetta raffigura una veduta della località rappresentata e precisamente, per Siracusa, uno scorcio del Castello Maniace che si affaccia imperioso sul Mar Ionio.

Completano il francobollo la legenda “Siracusa”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “B”, pari a 1,20 euro. L’annullo primo giorno di emissione è disponibile presso l’ufficio postale di Siracusa 2.

I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi si potranno trovare presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” e sul sito di Poste Italiane.

Per l’occasione sono state realizzate quattro cartelle filateliche in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al prezzo di 15 euro per ciascuna cartella.

Il Castello Maniace di Siracusa sorse per volontà di Federico II, tra il 1232 e il 1240. L’edificio, vero simbolo della città, ha una pianta quadrata. È chiuso da un poderoso muro perimetrale con quattro torri cilindriche agli angoli. Il nome risale al generale bizantino Giorgio Maniace, che nel 1038 riconquistò la città agli Arabi.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati