Il presepe più antico del mondo si trova in Sicilia. Che la nostra isola fosse una terra ricca di tesori, lo sapevamo già, ma non finisce davvero mai di stupirci. Questo presepe si trova a Siracusa ed è scolpito su un sarcofago che custodiva i resti di una sposa, chiamato Sarcofago di Adelfia. Il prezioso reperto è conservato all’interno del museo archeologico regionale “Paolo Orsi”.

Il sarcofago su cui si trova il presepe più antico del mondo venne ritrovato nel 1872, ma risale al IV secolo d.C.. Si trovava all’interno di un cubicolo delle Catacombe di San Giovanni, a Siracusa. La città aretusea è seconda solo a Roma per estensione dei suoi percorsi catacombali. Conserva tracce della più antica devozione cristiana pochi metri sotto piazze e strade moderne: niente di strano, dunque, se qui si trova il più antico strumento di devozione cristiana.

A rendere il presepe unico è la decorazione molto particolareggiata e delicata, con le scene della Natività. Ci sono anche i tre Re Magi, finemente rappresentati: camminano verso desta, portando i loro doni e porgendo le mani verso Gesù Bambino. Questi, in fasce, è riposto in un cesto sotto una rustica capanna, scaldato dal bue e dall’asinello, con accanto Maria.