Sarà un altro weekend di passione in Sicilia, almeno per quanto riguarda il meteo. Sabato 10 novembre, infatti, sull’isola tornerà il maltempo, dopo il violento nubifragio del 3 novembre. Si contano ancora i danni e si piangono le 13 vittime, tra le quali ci sono anche dei bambini.

Ultima vittima accertata è il medico palermitano Giuseppe Liotta. Era scomparso sabato scorso e, purtroppo, il corpo è stato ritrovato nella giornata di ieri, giovedì 8 novembre. Era partito in auto da Palermo, per recarsi all’ospedale di Corleone, dove non è mai arrivato.

Anche il prossimo fine settimana le condizioni climatiche saranno instabili. Un vortice ciclonico in arrivo dalla Penisola Iberica lambirà l’Italia. Sabato si avranno condizioni di estremo maltempo all’estremo Sud, con rovesci forti sulla Sicilia e rischio di nubifragi.

Domenica la situazione migliorerà sulla Sicilia occidentale, ma non su quella orientale. Sul Catanese, infatti, ci saranno ancora piogge. La situazione migliorerà dal 12 novembre, quando anche la Sicilia potrà godere della cosiddetta “Estate di San Martino”. A quel punto, l’alta pressione dovrebbe rimanere su buona parte del comparto europeo per circa dieci giorni.