Quando si parla del limone, di rado di parla delle proprietà della sua scorza. Questo agrume, oltre ad essere buono, fa molto bene: vediamo insieme come utilizzare le scorze del limone. Anzitutto, sappiate che contengono dalle 5 alle 10 volte più vitamine del succo. E non finisce qui.

Proprietà delle scorze di limone

La scorza del limone contiene sostanze medicali utili, come olio essenziale, citronella, fellandrena, vitamina C, acido citrico, acido malico, acido formico, esperidina e pectine. Ancora, combatte il gonfiore addominale, riducendo i gas intestinali, ed è un potente purificatore del corpo.

Sono ben noti gli effetti disintossicanti, che stimolano l’eliminazione di sostanze tossiche ed è risaputo che favorisce la digestione e previene i problemi di stitichezza.

Pensavate fosse finita qui? Certo che no!

Grazie al contenuto di vitamine, la scorza rafforza il sistema immunitario, aiutando a prevenire infezioni, influenze, raffreddori e problemi respiratori; favorisce l’alcalinità del sangue e aiuta ad abbassare la pressione. È antisettica, elimina l’eccesso di grasso nella pelle, possiede un potente effetto anticancerogeno e aiuta a sbiancare macchie della pelle e dei denti.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa succede al nostro corpo quando beviamo acqua e limone

Se volete utilizzare la scorza del limone, anzitutto, è importante che si tratti di limoni non trattati o comunque ben lavati. Potete includerla in zuppe, insalate, succhi, salse, riso, piatti a base di pesce; ancora, potete fare una limonata. È consigliabile utilizzarla a fine cottura, per godere a pieno delle sue proprietà.