Diu manna ‘u friddu secunnu i propri panni. Ecco un proverbio siciliano perfetto per l’inverno e per le giornate più fredde. I proverbi della tradizione ci vengono in aiuto in moltissime occasioni. Si tratta di antiche massime di vita, pillole di saggezza popolare che un tempo venivano tenute in grande considerazione.

Oggi si fa meno ricorso ai proverbi ed è per questo che ci piace parlarne. Si tratta di un modo per conoscere la Sicilia e le sue tradizioni, approfondire un aspetto culturale folkloristico e autentico.

Cosa significa Diu manna ‘u friddu secunnu i propri panni?

La traduzione è molto semplice: “Dio manda il freddo a seconda dei panni del destinatario“. Il significato dovrebbe essere già più chiaro: il cielo invia le sciagure nella misura in cui possiamo sopportarle. Si tratta di un invito ad accettare anche i momenti più difficili, trovando conforto nel fatto che se ne verrà fuori.

Se vi piacciono i proverbi siciliani, eccone altri che sicuramente troverete interessanti.

  • A ucca è quantu n’aneddu, si mangia turri, palazzi e casteddu.
    (La bocca e quanto un’anello, ma si mangia torri, palazzi e castelli)
  • Amuri nun senti cunsigghi.
    (Amore non sente consigli)
  • A pignata vaddata non vugghi mai.
    (La pentola guardata non bolle mai)