È chiossài ‘u fagnu rà scarola. Con il proverbio siciliano che abbiamo scelto oggi, siamo sicuri di avervi stupito. Il nostro continuo viaggio alla scoperta della Sicilia ci porta oggi ad approfondire la conoscenza di un modo di dire semplice, ma diretto. Molto efficace nella sua essenzialità.

Anche in questo caso, basta un paragone per esprimere un concetto molto chiaro. I proverbi siciliani rappresentano una parte fondamentale del patrimonio culturale della Sicilia. Erroneamente, si pensa che non siano molto importanti o che, comunque, siano legati a un ambito puramente folkloristico.

In realtà, si tratta di una pagina importante del folklore siciliano e, in generale, della saggezza popolare che ha contribuito a forgiare le peculiarità del territorio.

Vediamo, dunque, cosa significa “È chiossài ù fagnu rà scarola”.

Cominciamo da una semplice traduzione: “È più il fango, della scarola“. Adesso dovrebbe già essere un po’ più chiaro cosa vuole dirci questo proverbio siciliano. Si tratta di un modo per descrivere qualcuno non troppo perbene, un personaggio un po’ controverso, che magari non si fa scrupoli.

Il paragone è tra quel personaggio e la scarola. Le sue doti negative, in percentuale, sono paragonabili a un’eccessiva quantità di fango sopra un cespo di verdura.

Articoli correlati