Perché si dice Occhi chini e manu vacanti?

  • Ecco un proverbio siciliano da approfondire insieme.
  • Di solito si usa dire che si rimane così: con gli occhi chini e i manu vacanti.
  • Ma perché si dice proprio così? Scopriamolo.

Arristò cu l’occhi chini e i manu vacanti! Avete mai sentito questo celebre modo di dire siciliano? Probabilmente sì, ma magari non vi siete mai chiesti più di tanto come mai si utilizzi. Si tratta di una di quelle espressioni che fanno talmente parte della nostra quotidianità, da non farci mai troppo caso. Ancora una volta, la cultura popolare ha dato vita a un modo di dire che, con una semplicissima metafora, riesce ad andare dritto al punto. Come spesso accade in questi casi, ci troviamo di fronte a una espressione che può assumere diverse interpretazioni. È una cosa molto frequente. Soprattutto quando si tratta di proverbi antichi, capita che nel tempo abbiano assunto significati diversi a seconda dell’utilizzo. Vediamo dunque cosa vuol dire.

Iniziamo, naturalmente, da una semplice traduzione: “Occhi pieni e mani vuote“. Per quanto riguarda il senso, il primo e più immediato, è quello secondo cui si è desiderato tanto qualcosa (o qualcuno), ma non si è riusciti ad averlo. È un po’ come rimanere con un pugno di mosche in mano, cioè senza avere nulla. C’è anche un significato legato ad eventuali fregature: magari si pensava di aver fatto un affare e, invece, si è rimasti senza niente. Sicuramente le occasioni in cui utilizzare questo modo di dire siciliano non mancheranno!

Articoli correlati