Cosa vuol dire U sceccu unni cari si susi?

  • Oggi vogliamo parlarvi di un proverbio siciliano molto particolare.
  • A renderlo unico è il fatto che ne esistono diverse interpretazioni.
  • Ecco quali sono i suoi significati più diffusi e perché si utilizza.

I proverbi siciliani riescono sempre a regalarci piccole sorprese. I modi di dire della tradizione popolare ci divertono e ci danno utili consigli ma, per potere davvero trarne un beneficio, dobbiamo aver chiaro qual è il loro significato. Di norma, le interpretazioni sono semplici, proprio perché facili sono le frasi di partenza. Certo, trattandosi sempre di consigli “camuffati”, può essere subito chiaro quale sia il loro senso. Il proverbio del giorno è un ottimo esempio di ciò che abbiamo appena detto. Si tratta di un modo di dire un po’ difficile da comprendere, che si presta e si continua a prestare a diverse interpretazioni. Cerchiamo di capirle meglio, iniziando da una semplice traduzione: “L’asino dove cade, si alza“. Non si può proprio dire che, detto così, suoni più facile. Vediamo i diversi significati.

Il primo significato di questo proverbio siciliano è semplice: vuole dire che ci si ritrova sempre allo stesso punto. È una metafora di una situazione che non cambia, che rimane sempre uguale. L’asino, dunque, si rialza proprio lì dove è caduto, non spostandosi e magari perseverando a fare qualcosa che lo farà cadere di nuovo. Da qui, si apre un’interpretazione analoga, dunque. Non si tratta soltanto di rimanere fermi allo stesso punto, ma di perseverare nell’errore. Esiste anche un altro significato per questo proverbio: dato che l’asino si alza dove è caduto, fa tutto con le proprie forze. Si tratta, dunque, di una constatazione sul fatto che, quando accade un imprevisto, non si può fare altro che rimboccarsi le maniche e risollevarsi come si può. Siamo certi del fatto che, tra questi, troverete il significato di U sceccu unni cari si susi che vi piace di più.

Articoli correlati