La ripartenza del turismo siciliano.

Il San Domenico Palace di Taormina apre a luglio dopo la ristrutturazione. Lo storico albergo siciliano entra così in una nuova era, sotto l’insegna Four Seasons Hotel. A guidare l’esperienza gastronomica, sarà il pluripremiato Executive Chef siciliano Massimo Mantarro. Suo il compito di supervisionare l’offerta, in quattro diverse venue. Prima tra tutte è sicuramente il ristorante d’autore Principe Cerami. Il nome è un omaggio al Principe Domenico Rosso di Cerami, erede del Barone Damiano Rosso che, nel 1866 circa, riacquisì il convento, successivamente trasformato in albergo nel 1896. Il ristorante sarà aperto a cena, accogliendo fino a 30 ospiti. Lo chef darà vita a rivisitazioni contemporanee della cucina locale, con ingredienti e tradizioni dell’isola.

Le proposte del San Domenico Palace di Taormina

Al San Domenico Palace di Taormina ci sono altri due ristoranti: Rosso e Anciovi. Rosso è il ristorante “all day” dell’hotel: è specializzato in piatti classici siciliani e internazionali con una caratteristica offerta “comfort food”. L’Anciovi porta in primo piano il pesce fresco locale, in una varietà di stili, incluso un inedito “sushi siciliano”. Chiude l’elenco delle venue gastronomiche dell’hotel il Bar & Chiostro. Si trova nella hall principale, con uno spazio esterno nel Chiostro Grande, tra palme e piante subtropicali. Qui si possono degustare cocktail ispirati alla storia dell’hotel e di Taormina, da sempre meta del jet-set internazionale che ha accolto reali, industriali, star del cinema e nomi iconici della letteratura.

Articoli correlati