Si rinnova l’appuntamento con la Sagra della Busiata nel Borgo, in programma a Salemi nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 agosto. Ritorna l’evento che si svolge tra i vicoli del centro storico del centro il provincia di Trapani, richiamando tantissimi visitatori.

Ci saranno diversi punti di degustazione dedicati alla particolare pasta lavorata a mano, cucinata secondo le varianti di diversi cuochi. Il tutto accompagnato dai vini delle aziende locali.

Durante la Sagra della Busiata sarà possibile accedere al Polo Museale di Salemi, grazie all’apertura serale. Per l’occasione, il costo del biglietto sarà di 2 euro. Il Polo Museale include:

  • Ecomuseo del Grano e del Pane di Salemi
  • Museo Archeologico
  • Museo dell’Arte Sacra
  • Museo Risorgimentale
  • Museo della Mafia

La novità dell’edizione 2019 dell’evento è il Festival Internazionale del Folklore. Saranno presenti gruppi provenienti da Colombia, Montenegro, Nepal, Serbia e, naturalmente, Italia.

Le busiate siciliane sono un formato di pasta tipico della cucina trapanese. Il nome deriva da busa, lo stesso nome della canna di giunco utilizzata per arrotolare la pasta. Per attorcigliare le busiate, infatti, viene utilizzato un ramo di buso che è il fusto dell’ampelodesmo (una pianta appartenente alla famiglia delle Graminacee).

Questo tipo di pasta fatta in casa viene tradizionalmente condita con salsa di pomodoro fresco, accompagnata con melanzane o zucchine fritte, con pesto e gamberi o al tonno. Qui trovate la ricetta per farle in casa.