Sagra della Mafalda con la mortadella, arriva a Stazzo (frazione di Acireale) un evento dedicato a una preparazione tanto semplice quanto buona. Appuntamento sabato 13 e domenica 14 luglio a piazza Mantova, con una sorpresa: il sorbetto al pistacchio. Non mancheranno musica e animazione. A organizzare la manifestazione è l’associazione Vela d’Oro. La mafalda calda, condita con la mortadella è una delle merende più amate in Sicilia. Si tratta di un formato di pane tipico dell’isola, dalla forma inconfondibile.

Caratterizzato da semola di grano duro e semi di sesamo, può assumere diverse forme.

Questo pane morbido, ma dalla crosta dorata e croccante, è uno dei prodotti da forno della gastronomia palermitana più venduti. Viene realizzato ancora secondo metodi tradizionali, e sembra possa essere di origini arabe, dato l’impiego della ‘giuggiulena’.

Questo pane, particolarmente profumato, è infatti caratterizzato da due ingredienti fondamentali: farina di semola e semi di sesamo, che venivano indicati con la parola siculo-araba di ‘giuggiulena’, appunto.

Il pane palermitano, presenta poi un’altra caratteristica fondamentale: la sua forma. Viene infatti spesso foggiato dando una curiosa forma a S, che dovrebbe formare ‘gli occhi di Santa Lucia’. Allo stesso modo, quando la parte superiore del panetto viene tagliato in due punti prima della cottura, va a formare ‘la Corona’; nei punti incisi infatti, il pane si andrà ad aprire grazie al calore del forno, fino a disporsi con una forma a ventaglio.

Articoli correlati