Sagra dell’Arancia di Scillato, ritorna il tradizionale appuntamento con l’evento che esalta uno dei prodotti tipici del nostro territorio. Appuntamento domenica 5 maggio nel centro madonita in provincia di Palermo. Sarà un’ottima occasione per trascorrere un giorno nel parco e conoscere le bellezze di Scillato. In questo borgo medievale si trovano ben 14 mulini.

La Sagra dell’Arancia di Scillato è dedicata alla varietà di colore biondo, un’arancia ombelicata di cui si distinguono i generi Washington Navel, Nareline e Navelate. Un’altra varietà che si produce e che ha una maggiore richiesta è l’arancia Sanguinello, dalla polpa rossa.

Scillato è chiamata la “porta del parco delle Madonie” ed è definita “villa giardino”. Le notizie storiche partono dal 1156, da una donazione fatta da Adelasia, nipote del Conte Ruggiero, alla Diocesi di Cefalù, di un mulino denominato Fundua, nel borgo rurale “Apud Xillatum”.

Sagra dell’Arancia il Programma

Vediamo insieme il programma della Sagra dell’Arancia di Scillato. Si comincia alle 9 del mattino, in viale Colonnello Lima, con le visite guidate. Alle 11 sfilerà il gruppo folk Gazara per le vie del paese. Alle 15, da piazza Aldo Moro partiranno le altre visite guidate.

Alle 16 spazio per gli spettacoli itineranti, con arte e musica per le vie del paese. Alle 17, al parco urbano, si apre il percorso gastronomico con la degustazione di prodotti all’arancia. Alle 17,30 nuovo spettacolo del gruppo folk Gazara.

Per informazioni potete visitare il sito del Comune di Scillato, cliccando qui.

Articoli correlati