La Sicilia è ricca di leggende affascinanti e storie misteriose, ma quella di Salvatore, il fantasma di Punta Bianca, è davvero particolare. Il primo motivo per cui è particolare, è che non si tratta di un fantasma come gli altri: lui, infatti, ha scolpito il suo ritratto sulla scogliera e l’ha anche firmato.

Un gesto irresponsabile, che ha deturpato la preziosa marna di Punta Bianca. A raccontare la storia di Salvatore è stata l’associazione MareAmico di Agrigento, che ha spiegato:

“Qualche anno fa a Punta bianca, uno stolto, aveva inciso la marna con un ritratto, e si era pure firmato, col nome di Salvatore. Mareamico aveva allertato l’Accademia di Belle Arti di Agrigento che aveva rimediato all’incisione coprendo il graffito. Ma dopo qualche tempo è ricomparsa, come un fantasma, la vecchia incisione“.

A testimonianza di quanto accaduto, è anche stata pubblicata una foto, che mostra il “capolavoro” di Salvatore.

Il gesto di vandalismo risale al settembre 2016. Punta Bianca è una località molto affascinante dal punto di vista naturalistico. Si trova a sud est di Agrigento e, da anni, aspira a diventare una riserva naturale. La storia di questo luogo non è molto fortunata. Da decenni, infatti, si svolgono poco distante delle esercitazioni militari. A questo si è aggiunta anche l’inciviltà di alcune persone.

Il volto di Salvatore, il fantasma di Punta Bianca, è stato cancellato per sempre. Speriamo che a nessuno venga l’idea di compiere di nuovo una bravata del genere.

Punta Bianca ripulita

Punta Bianca ripulita

Articoli correlati