Gli stranieri si innamorano dei borghi siciliani

  • Coppia americana compra casa a 1 euro a Sambuca di Sicilia: “La gente di qui è meravigliosa”.
  • Massoud Ahmadi e Shelley Spencer hanno ristrutturato un immobile in tempi record.
  • Hanno deciso di vivere in Sicilia almeno 6 mesi l’anno.

Le case a 1 euro in Sicilia attirano sempre di più gli stranieri. Ormai da un po’ di anni, sono diventate un vero e proprio trend. Tra gli apripista, in tal senso, c’è sicuramente stato il Comune di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento. Questa località, già borgo più bello d’Italia, ha saputo crearsi uno spazio sempre maggiore tra le preferenze dei cittadini del Mondo.

Sambuca di Sicilia meta prediletta degli Americani

Tra le persone che hanno acquistato casa al prezzo simbolico di 1 euro a Sambuca, ci sono anche i coniugi statunitensi Massoud Ahmadi e Shelley Spencer. Sono entrambi avvocati e, due anni or sono, hanno comprato uno dei 17 immobili che il Comune aveva messo in vendita. Il Borgo dei Borghi ha attirato l’attenzione non soltanto del turismo internazionale, ma anche di tanti vip provenienti da tutto il mondo.

Ricorderete bene, ad esempio, l’esperienza di Lorraine Bracco, attrice hollywoodiana e protagonista dello show “Vado a Vivere in Sicilia – La mia casa a 1 euro”. Le telecamere di Discovery Channel (in Italia è andato in onda su Real Time) hanno seguito tutte le fasi dell’acquisto e della ristrutturazione. Il risultato è stato a dir poco strabiliante.

L’attrice Lorraine Bracco è solo una dei tanti stranieri ammaliati dal fascino della vita slow nei borghi siciliani. La popolarità della trasmissione, che si è aggiunta ai servizi dedicati alle case a 1 euro dalla stampa internazionale (come ad esempio quello della Cnn) ha reso ancora più allettante la Sicilia e le sue piccole località.

Dagli Usa alla Sicilia: “Vivremo qui 6 mesi l’anno”

Proprio una di quelle piccole località ha accolto i coniugi Ahmadi, che vivono a Washington D.C. La casa che hanno comprato a Sambuca di Sicilia è stata interamente rimessa a nuovo. Nonostante la pandemia, hanno completato i lavori in tempi “record”, anticipando la tabella di marcia triennale presente nell’accordo con il Comune (che gli ha restituito i 5mila euro versati come cauzione).

La coppia americana, commissionando forniture e lavori edili ad artigiani e imprese del territorio, ha speso un budget di 200mila euro. Massoud e Shelley, inoltre, hanno anche fatto di più, perché hanno comprato anche un altro appartamento (da un privato, in questo caso). Proprio in questi giorni, hanno sottoscritto il rogito nello studio di un notaio.

«La gente di qui è meravigliosa, ma lo sono anche il clima e il territorio», ha detto con entusiasmo Shelley. Un entusiasmo che l’ha portata, insieme al marito, a scegliere di trascorrere nella sua nuova casa in Sicilia almeno sei mesi l’anno. Massoud, appassionato di enogastronomia, è rimasto folgorato dalla «bontà dei prodotti tipici e degli ottimi vini prodotti in questa zona della Valle del Belice».

Sambuca di Sicilia perfetta per lo smart working

Gli acquirenti delle altre 16 case, tutti rigorosamente stranieri, hanno seguito o stanno seguendo un iter molto simile. Il tutto con effetti molto positivi in termini di investimenti sul territorio di Sambuca. Il sindaco Leo Ciaccio e il vice, Giuseppe Cacioppo, hanno commentato: «Abbiamo investito convintamente nel progetto delle case ad un euro – spiegano – e adesso ci stiamo prendendo grandi soddisfazioni».

Sulla scia dell’iniziativa delle case a 1 euro, è stato lanciato un secondo lotto di 16 immobili. Stavolta, il prezzo a base d’asta è di 2 euro. La prossima settimana saranno aperte davanti al notaio le buste con le offerte provenienti da tutto il mondo. Anche non comprando una di quelle case, altri stranieri hanno deciso di trasferirsi a Sambuca di Sicilia per alcuni mesi. Lavoreranno in “smart working”, grazie a un progetto promosso dal Comune, legato alla cablatura del pase con la fibra ottica ultraveloce.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati