Il Times si avventura alla scoperta di Sambuca di Sicilia, dove Airbnb ha lanciato un progetto legato alle case a 1 euro. Il borgo in provincia di Agrigento continua a riscuotere successo tra i visitatori di ogni parte del mondo.

Alla scoperta di Sambuca di Sicilia: l’esperienza del Times

Siamo ormai abituati a sentire parlare di Sambuca sulla stampa internazionale. Questa località della Sicilia ha fatto delle sue case a 1 euro un importante punto di forza. Dopo la notorietà raggiunta grazie anche allo show con la star di Hollywood Lorraine Bracco, è arrivata un’iniziativa di Airbnb.

Il celebre portale ha indetto un concorso che offre la possibilità di vivere nel borgo gratis per un anno in una casa completamente rimessa a nuovo, con la sola condizione di mettere in affitto una delle stanze.

Il sindaco di Sambuca di Sicilia, Leonardo Ciaccio, spiega: «Cerchiamo qualcuno che voglia vivere con la popolazione locale e partecipare a tutti i momenti importanti della comunità, dalla vendemmia alla raccolta delle olive. Non vediamo l’ora di accogliere chiunque venga selezionato».

La giornalista inglese esplora il borgo siciliano

Il vincitore arriverà a giugno, ma la giornalista del Times Victoria Brzezinski ha visitato in anteprima il borgo siciliano. «La mia prima impressione – scrive – è stata di quanto tutto fosse meraviglioso. La campagna è un mosaico incontaminato di uliveti, boschi e vigneti, mentre Sambuca è piena di bellissime chiese barocche e il suo quartiere arabo è un labirinto di strade di pietra risalenti al IX secolo, quando la Sicilia era sotto il dominio arabo».

Passa, quindi, al racconto della casa scelta da Airbnb, a pochi passi da un negozietto di ceramiche, un ristorante e il panorama del Terrazzo Belvedere. «Sambuca è più grande di quanto pensassi: qui vivono 6.000 persone e tutti quelli che ho passato per strada hanno sorriso calorosamente», scrive Brzezinski.

E aggiunge: «In un frizzante pomeriggio di inizio marzo, abbiamo passeggiato lungo le strade assolate fiancheggiate da alberi di aranci per uno spuntino al Bar Caruso: caffè espresso e il dolce più famoso della Sambuca, i Minni di Virgini – pasticcini a forma di seno, ripieni con crema di ricotta».

«Nel centro di Sambuca abbiamo dato un’occhiata a Palazzo Panitteri, maestoso edificio seicentesco un tempo di proprietà di una nobile famiglia, divenuto proprietà comunale dopo le devastazioni del terremoto del Belice del 1968. Una delle ali del palazzo ospita un museo archeologico che espone reperti greco-punico dell’antica città di Adranon, sulla cima del vicino Monte Adranone».

Il palazzo è anche la sede de La Strada del Vino Terre Sicane, una strada del vino in direzione Sciacca sulla costa che abbraccia Sambuca e le graziose cittadine di Contessa Entellina, Menfi, Montevago e Santa Margherita Belice.

Il Times: “Ospitalità siciliana leggendaria”

L’esperienza a Sambuca di Sicilia del Times è un mix di cultura ed enogastronomia: «A colazione abbiamo mangiato la ricotta ancora calda di Alessia Pasini, appena fatta dal suo gregge di pecore locali».

«L’ospitalità siciliana è leggendaria. Ci è stato offerto un bicchiere di vino per la colazione (ma abbiamo optato per il succo d’arancia siciliano appena spremuto) e ci siamo saziati con primosale e stravecchio di pecora, caponata fatta in casa (un misto di verdure stufate con melanzane fritte come protagonista) e il miglior ripieno di ricotta nei cannoli che abbia mai mangiato».

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati